Atomizzatori ad aria compressa e acqua

Atomizzatori ad aria compressa e acqua
  • Plus

    La configurazione master slave può essere utilizzata per:
    • applicazioni grande capacità: in ambiente o condotta dove vengono richiesti più di 230 kg/h, quindi più cabinet mc. I segnali di controllo (sonde, segnali esterni, sonda limite) vengono collegati solo al MASTER. I master e gli slave genereranno una capacità di umidificazione/raffreddamento proporzionale alla richiesta e alla loro capacità. In questo modo si può realizzare un sistema con capacità fino a 1380 kg/h;
    • applicazioni MULTIZONA: per gestire più zone, ambienti o condotte, ognuna con un proprio set point di umidità/ temperatura. Tutti i parametri, stati e messaggi di tutti i cabinet sono consultabili e modificabili dall'interfaccia utente del master. Nel caso di installazioni in ambienti di notevoli dimensioni, esso può venire suddiviso in zone, ciascuna con una sonda di umidità/temperatura, utilizzando il sistema master slave multizona.
    • Sistema automatico di autopulizia degli ugelli: ogni cabinet, master e slave, esegue periodicamente un ciclo di asciugatura e pulizia degli ugelli atomizzatori. Grazie ad uno speciale pistoncino spinto da una potente molla, vengono periodicamente rimossi eventuali depositi di sali minerali dagli orifizi di uscita degli ugelli, riducendo di molto la frequenza di manutenzione per pulizia.
  • Caratteristiche generali

    Gli umidificatori ad aria compressa sono la soluzione ideale per l'umidificazione degli ambienti ogni qualvolta sia disponibile una rete di aria compressa, come avviene in molte applicazioni nell'industria, anche se in molti casi vengono realizzati impianti di umidificazione provvisti di un compressore d'aria dedicato. L'umidificatore è costituito essenzialmente da un cabinet dotato di controllore elettronico che, per mezzo di due reti indipendenti di tubazioni di collegamento, provvede ad alimentare gli ugelli nebulizzatori con aria compressa e acqua alle pressioni ottimali per le condizioni istantanee di funzionamento. L'installazione può avvenire all'interno di una CTA oppure direttamente nell'ambiente dove si vuole mantenere sotto controllo l'umidità. Il maggior pregio di questi nebulizzatori risiede nella dimensione minuta delle gocce prodotte e nella loro miscelazione nell'aria compressa che, con la sua velocità, diffonde l'aerosol in ambiente consentendone un rapido assorbimento. Essi possono essere quindi utilizzati agevolmente per l'umidificazione diretta di ambienti, con impiego di elezione nell'industria tessile e nelle lavorazioni del legno e della carta, dove quasi sempre esiste la disponibilità di aria compressa.
    mc multizone è composto da un controllore elettronico che gestisce l'alimentazione dell'acqua e aria compressa agli ugelli. L'atomizzazione dell'acqua avviene su comando esterno o, nel caso di regolazione autonoma, per mantenere i set point di umidità/temperatura impostati. Gestisce, inoltre, tutti i cicli automatici, quali pulizia ugelli e lavaggi. Il sistema ha la capacità di controllare l'umidità in maniera indipendente in più zone (ambienti, CTA, celle frigorifere) mediante una struttura master-slave. La struttura si compone di un master e di più slave, fino a 5, collegati in pLAN. Il master è dotato di display attraverso il quale si accede alle misure, stati, e messaggi del master e degli slave. Gli slave sono dotati di regolazione interna e possono essere impostati per continuare a lavorare anche se la connessione con il master si interrompe.