Laboratori

 

L’innovazione tecnologica nasce grazie al continuo confronto interno tra le diverse aree coinvolte nello sviluppo, ovvero:

  • il marketing, che fornisce le specifiche esigenze del cliente ed i trend di mercato;
  • le piattaforme di prodotto, che definiscono la struttura dei prodotti per rispondere contemporaneamente alle necessità dei mercati e dei diversi segmenti applicativi in cui il Gruppo opera;
  • i Centri di Competenza, che definiscono le soluzioni tecnologiche che permettono di rispondere in maniera innovativa alle esigenze dei clienti.

L’attività di ricerca e sviluppo del prodotto CAREL è realizzata all’interno delle tre aree dedicate del Gruppo situate in Italia, Cina e Stati Uniti, specializzate in applicazioni HVAC/R, umidificazione, elettronica, elettronica di potenza (c.d. power electronics) e meccanica di precisione. Ciascuna area di ricerca e sviluppo dispone di 5 centri di competenza focalizzati sullo sviluppo della conoscenza tecnica in altrettanti ambiti. Nell’ambito dell’innovazione, un ruolo fondamentale è ricoperto dai laboratori presenti in Italia, Cina e Stati Uniti. Essi sono complessivamente 3 laboratori termodinamici, 3 di umidificazione, 2 di elettronica, 2 di elettronica di potenza e 1 laboratorio valvole.

L’area di ricerca e sviluppo di CAREL al 31 dicembre 2018, si compone di 193 ingegneri e tecnici, impiegando il 13% dei dipendenti del Gruppo.

L’impegno di CAREL verso la continua innovazione nel progettare soluzioni che generano risparmio energetico, riducono l’impatto ambientale di macchine e impianti, e aumentano l’efficienza dei sistemi dei clienti, si traduce in un investimento medio nella ricerca e sviluppo del 5,8% del fatturato negli ultimi tre anni.

Nell’ultimo triennio, l’area Ricerca e Sviluppo ha seguito più di 20 progetti l’anno per lo sviluppo dei prodotti e oltre 600 attività di personalizzazioni per i clienti. Il patrimonio di innovazione creato dall’azienda negli anni è tutelato da 29 brevetti (richiesti o concessi), 5 dei quali sono il frutto delle attività di innovazione dell’anno 2018 e vanno a coprire, oltre all’attività inventiva, la novità di applicazioni note in altri ambiti ma applicate da CAREL nelle applicazioni di interesse dei propri clienti.

L’attività di ricerca e sviluppo cresce anche attraverso rapporti consolidati di collaborazione con l’Università di Padova (in vari ambiti dall’elettronica analogica e digitale, all’elettronica di potenza, alla teoria dei sistema e il controllo, alle applicazioni termodinamiche, alla fisica tecnica ed ai processi produttivi meccanici, all’analisi statistica dei dati), il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e le più importanti associazioni del settore, come EPEE (European Partnership for Energy and Environment), l’AICARR (Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento, Refrigerazione), l’ASHRAE (American Society of Heating and Air- Conditioning Engineers), AHRI (Air-Conditioning, Heating and Refrigeration Institute) ed EHPA (European Heat Pump Association).